L'Approccio Trager

Gesti ripetitivi e abitudini di postura scorretti possono portare a disagi, senso di rigidità e dolenzie. Per attingere alla ricchezza delle nostre potenzialità positive dobbiamo fornire nuove informazioni a noi stessi.

Essere più attenti a ciò che sentiamo, sperimentando movimenti originali e creativi rispetto a quanto facciamo di solito, "sveglia" il sistema nervoso e stimola lo sviluppo di nuove e più funzionali connessioni sinaptiche. Per migliorare il proprio benessere non è necessario fare cose stravaganti; è sufficiente prestare attenzione alle tensioni nel momento in cui sorgono e muoversi in modo leggermente diverso dal solito. Già questo può cambiare la vita.

L'Approccio Trager è stato concepito per essere una pratica quotidiana. Milton Trager (1908-1997), sofferente di una deformità spinale congenita, fu in grado di superare la sua disfunzione grazie a esercizio fisico leggero e piacevole e a una costante e cosciente ricerca di fluidità, allineamento e stabilità del proprio corpo. Egli era affascinato dal potere della mente e trovò un modo semplice ed efficace di usarla per facilitare il suo percorso di guarigione. Con pratica e pazienza fu in grado di acquisire una straordinaria forma fisica, unita a una agilità da danzatore e ginnasta. Iniziando con la pratica amatoriale e successivamente conseguendo la laurea in Medicina, Milton Trager dedicò la sua vita a condividere la sua competenza e la sua visione con pazienti e studenti. Le modalità per sviluppare l'armonia del corpo-mente e le qualità del tocco per passare questa esperienza ad altri sono parte del prezioso patrimonio che ci ha trasmesso.

Il Trager Institute fu fondato in California nel 1980 ed è attualmente  denominato Trager International. Migliaia di persone, in ogni parte del mondo, hanno frequentato i corsi di formazione per diventare Operatori Trager.